Ninja Spirit (1988, Irem Corporation)Nel 1988 la giapponese NEC Corporation lancia un arcade platform di casa Irem Corporation (la stessa di Ghouls 'n' Ghosts e R-Type) sul tema dei ninja: Ninja Spirit. Quello del ninja è decisamente un soggetto molto sfruttato e molto caro ai videogiocatori degli anni '80, ma questo titolo può essere considerato uno dei primo prodotti di una certa qualità. Sfortunatamente la sua memoria è offuscata da colossi quali Ninja Gaiden, Shinobi e Shadow Dancer, tuttavia gli amanti del genere non mancheranno di versare una lacrimuccia ricordandolo.

Ninja Spirit ci fa percorrere la storia di Moonlight, un giovane ninja che intraprende un lungo viaggio per stanare il demone Tsukikage, responsabile dell'uccisione di suo padre e della corruzione di molti ninja.

Il gioco si articola su otto livelli, al termine di ciascuno di essi ci aspetta un boss. Eccone la sequenza:

  1. rovine di un tempio buddhista, seguito da una foresta;
  2. landa desolata;
  3. palazzo giapponese;
  4. miniera;
  5. caverna;
  6. montagna;
  7. deserto;
  8. caverna.

Ninja Spirit (1988, tempio buddhista) Alla fine dell'ultimo livello c'è il demone che ci aspetta. La sua uccisione ci ricompenserà con la scena finale, uno splendido tramonto orientale che fa da sfondo ad alcuni lupi che corrono, dopodiché inizieranno a scorrere poche parole di ringraziamento.

Il modello di gioco rispecchia il più classico arcade a scorrimento orizzontale. Il protagonista ha cinque vite e viene attaccato da nemici provenienti dai lati dello schermo, dal basso se lo scenario prevede un passaggio sotto il pavimento o dall'alto. Inoltre, alcuni ninja nemici appariranno in elevazione a metà schermo a creare problemi. Il tempo massimo per terminare ciascun livello è cinque minuti, oltre i quali perderemo una vita.

Il nostro ninja ha a disposizione quattro armi. Una katana, la famosa spada giapponese, gli shuriken (stelle ninja da lancio), il kusarigama (un falcetto legato con una catena al termine del manico) e delle bombe da lancio, ciascuna rappresentate in una delle quattro caselle in basso sullo schermo. Man mano che il gioco procede la casella dell'arma più indicata lampeggerà, suggerendocene l'utilizzo. Ogni arma ha poi fino a tre livelli di potenza. Per potenziare l'arma in uso bisogna raccogliere delle gemme che ogni tanto i nemici lasciano cadere.

Oltre al potenziamento delle armi, alcune gemme conNinja Spirit (1988, secondo livello)feriscono ulteriori difese, come la gemma gialla che conferisce un'aura di fuoco che danneggia i nemici al contatto. La gemma azzurra crea fino a due immagini illusorie del ninja, che eseguono le stesse azione del nostro personaggio con un lieve ritardo, inclusi gli attacchi. LE immagini illusorie danno il massimo risultato quando si usano come arma gli shuriken potenziati. In questo caso la potenza di fuoco diventa notevole.

Molto preziosa è la gemma rosa, che distrugge tutti i nemici nello schermo. La gemma multicolore è forse la più utile, poiché potenzia di un livello l'arma in uso. Qualora l'arma abbia già raggiunto il massimo livello di potenza, verrà potenziata l'arma immediatamente successiva.