Prison (Krisalis, 1989)Prison è un gioco d'azione/avventura prodotto nel 1989 dalla Krisalis, la stessa software house che realizzò Face-Off, Arabian Nights e Soccer Kid. Questa volta però la trama è ben più cupa e l'intero gioco è avvolto in un'aura di decadenza ed abbandono che coinvolge immediatamente il giocatore.

Gli sviluppatori sono due, Mike Hart e Pete Harrap (Monty), mentre la grafica è curata da Jason Wilson (Spock).

Prison ci trasporta nel futuro, nell'anno 3033 AD, in una società ormai sgretolatasi dove l'ordine è stato sostituito con la violenza e la paura. Le città in rovina sono diventate fogne a cielo aperto, tuttavia rimane ancora qualcuno pronto a lottare per gli ideali di giustizia e legalità. Uno di questi è l'agente Jag Edwards, il protagonista del gioco che impersoniamo.

Jag è un poliziotto che lavora sotto copertura per sgominare una potente organizzazione criminale dedita alla raffinazione di eroina pura usando come copertura una panetteria. Ogni giorno un differente membro dell'organizzazione entra nel negozio ed esce con una busta marrone, sempre ad orari diversi. Dopo settimane di appostamenti Jag non è ancora riuiscito ad incastrarli ma un giorno arriva l'ordine di agire perché l'intera banda si trova nella panetteria.

Prison (Krisalis, 1989)Jag entra e seguendo il protocollo inizia a sparare uccidendo tutti. La trappola scatta purtroppo per il nostro eroe, che è stato incastrato. Le forze di sicurezza arrivano all'improvviso e lo arrestano per l'uccisione a sangue freddo di dieci onesti panettieri.

L'agente viene condotto dal giudice, davanti al quale professa la propria inocenza, ma la sentenza è già stata formulata: Jag viene confinato su Altrax, un pianeta abbandonato situato nel quadrante sette dei territori della Federazione Galattica. Un tempo sfruttato dalla Corporazione per lo Sviluppo Interplanetario come miniera di minerali e plutonio, Altrax è oggi usato come penitenziario per criminali colpevoli di omicidi multipli e nemici della Federazione per i quali la pena capitale non è un deterrente.

Durante il viaggio Jag apprende da una guardia che la colonia penale è dominata da bande organizzate e predoni pronti a uccidere per rubare o sopravvivere. Su Altrax il giorno e la notte sono più brevi e l'atmosfera più buia e rarefatta. I pericoli maggiori si incontrano di notte, quando le gang sono più attive e lottano per il controllo del territorio. Tra le varie razze aliene detenute vi sono gli Stooge, una razza umanoide dalle sembianze di ratto che circola liberamete tra le rovine delle città offredo i propri servizi al miglior offerente. Tra le varie insidie che si trovao su Altrax ci sono vasche di rifiuti tossici e bombe di prossimità collocate per le strade della città, pronte a esplodere al solo passaggio di creature viventi.

Prison (una scena di gioco)Giunti in prossimità di Altrax, Jag viene teletrasportato sul pianeta e durante la sua permanenza apprende un fatto accaduto due anni prima, quando una nave spaziale rimase intrappolata nel campo di forza di Altrax e vi si schiantò al suolo. La nave andò completamente distrutta ma le scansioni non rilevarono la presenza del modulo di salvataggio. Jag suppone che esso sia ancora su Altrax da qualche parte e che le bande rivali lottino per impossessarsene e tentare la fuga. L'obiettivo è quindi sopravvivere abbastanza a lungo da trovare il modulo e fuggire dal pianeta.

Il gioco presenta un'interfaccia piuttosto insolita. La metà superiore dello schermo presenta l'area di gioco mentre quella sottostante il pannello di comando. Immediatamente sopra l'area di gioco di trova la barra dei messaggi. Su questa verranno riportati avvisi, dialoghi con gli altri personaggi ed eventi risultati da azioni eseguite.

L'interazione con l'ambiente avviene attraverso un menù contestuale di azioni attivabile premendo il tasto fuoco e posizionando la leva del joystick verso l'alto simultaneamente. Una volta attivato il menù, le varie opzioni comparirano nel panello di destra, potranno essere scorse muovendo la leva del joystick verso l'alto o il basso e premendo fuoco per selezionarne una.

Prison (una scena di gioco)Al centro del pannello di controllo c'è un triangolo contenente altri tre triangoli gialli. Essi rappresentano le vite a disposizione e la salute di Jag. La fame, la stanchezza o le ferite possono ridurre il livello di energia vitale.

Immediatamente a sinistra dell'indicatore di vitalità c'è una spia gialla che lampeggerà alcune volte soltanto al primo ingresso in una stanza. Essa segnalerà la presenza nella stanza di un oggetto che varrebbe la pena di cercare.

Sotto l'indicatore di vitalità c'è l'orologio. Esso sarà visibile solo se Jag troverà un orologio da portare con sè. Sapere l'ora è fondamentale perché certe azioni possono essere svolte solo a determinati orari.

A destra dell'indicatore di vitalità c'è un piccolo pannello che riporta il punteggio attuale. Esso aumenta man mano che si fanno progressi risolvendo rompicapo, eliminando avversari o trovando oggetti.

Prison (Jag ha già collezionato il primo pezzo del modulo di salvataggio)I due pannelli più piccoli situati a destra e sinistra dell'indicatore di vitalità rappresentano l'inventario. Jag può portare solo due oggetti alla volta. Gli oggetti possono essere posati e ripresi in seguito, a patto di ricordarsi dove sono stati lasciati. Il pannello a sinistra visualizzerà Altrax all'inizio del gioco e man mano che verranno raccolti i pezzi della capsula di salvataggio, questi saranno visualizzati in questo spazio.

Durante le sue peregrinazioni, Jag incontrerà diversi nemici. Altrax infatti è perenne scenario di conflitti tra bande aliene rivali. Ogni settore della città è abitato da una razza diversa di detenuti, tutti ostili a parte gli Stooge, che mantengono un atteggiamento neutrale sebbene sia bene tenere la guardia alta anche con loro. Tendono infatti ad imbrogliare. Infine ci sono alcuni robot guardiani che sorvegliano certe aree della città e che non esiteranno ad attaccare appena entrati nel loro campo visivo. Quando si incontrano individui ostili l'unica cosa da fare è lottare. Jag può sferrare calci e pugni ma occorre fare attenzione a tenere la distanza gli alieni. A distanza ravvicinata essi afferrano Jag per la gola e l'unico modo per liberarsi è muovere freneticamente la leva del joystick a destra e sinistra per liberarsi dalla presa.

Prison non è un gioco semplice. Richiede buona memoria, molto intuito, riflessi allenati e una discreta dose di fortuna. Salvare spesso non è sempre la scelta migliore in quanto errori commessi ad un certo punto del gioco possono compromettere la riuscita in seguito. Prendere qualche appunto durante la partita non nuoce.

Il finale è perfettamente in linea con i canoni di sobrietà dell'epoca. Niente filmati o sequenze di immagini. Quando Jag varca la sogliadel Launch Pad l'area di gioco di oscura e sulla barra dei messaggi scorre il testo:

Congratulations, you have escaped 
the prison planet. You are now free
to wreak revenge upon those who
betrayed you in the next episode
Prison II The Retribution

che fa da preludio ad un seguito, purtroppo mai pubblicato.